Oggi mi hanno chiesto un piccolo volantino per una mamma per spiegare brevemente come portare e la differenza tra le varie fascie e marsupi, così ho pensato ad un bigino del babywearing! La fascia rigida può aiutare a sostenere il pancione con legature specifiche, in questo modo si inizia a prendere confidenza con la fascia e coccolarsi! Premetto che sono indicazioni generiche, che ognuno ha le proprie esigenze e necessità e che è bene rivolgersi a consulenti esperte per scegliere il supporto o la legatura più adeguata a voi! Anche qui si parte con il triplo sostegno o legature con almeno due strati di stoffa a sostegno della schiena. Sicuramente in estate è un’opzione più fresca dell’elastica, non ha limite di peso anche se poi con la crescita si tende a cambiare supporto in base alle esigenze del momento! In entrambi i casi elastica o rigida: appena i bambini crescono iniziano a voler guardarsi in giro, la legatura triplo sostegno diventa troppo costrittiva…è ora di cambiare legatura e nel caso dell’elastica anche supporto! Aggiungo una cosa molto importante, la fascia non è di per se ergonomica! Usare la fascia non è difficile e non è difficile imparare, ci sono molti tutorial sul web, oppure le consulenti che vi aiutano dandovi supporto e magari anche una fascia in prestito per provare prima di acquistare! Marsupi e maitai per i neonatini non sono molto indicati in quanto non forniscono il sostegno migliore alla schiena ed al capo, inoltre prevedono che il bambino abbia una buona apertura delle gambe ( cosa che i neonatini non hanno).

Chiropratici hanno utilizzato la terapia ad ultrasuoni dal 1940 per il trattamento di lesioni e ridurre il dolore acuto e l’infiammazione. Come più ricerca diventa disponibile sui benefici della cura chiropratica durante la gravidanza, molte domande rimangono circa la sicurezza di utilizzare la terapia ad ultrasuoni per le donne in stato di gravidanza. La terapia con ultrasuoni utilizza onde sonore ad alta frequenza per produrre calore che agisce come una forma di micro-massaggio. Questo calore aiuta a ridurre gonfiore causato da lesioni alla schiena e al collo, artrite e fibromialgia. Dolore alla bassa schiena e gonfiore alle caviglie sono disturbi di gravidanza più comuni che possono essere aiutati con l’ecografia. Ultrasuoni chiropratica si differenzia dalla ecografia tradizionale usato durante la gravidanza, che è pensato per causare basso peso alla nascita e parto pretermine dopo un uso ripetuto. Secondo Chiropratica Dr. Greg Stern, terapia ultrasonica opera su una frequenza tanto più bassa, il che rende più sicuro da usare. Una causa di preoccupazione tra i critici è la zona da trattare assorbe l’alta temperatura, tra i 104 ei 114 gradi Fahrenheit. Questo aumenta la temperatura locale della zona, che potrebbero avere effetti dannosi sia per la madre e il suo feto in via di sviluppo. Ci sono diversi approcci quando si utilizza la terapia ad ultrasuoni. La quantità di tempo ultrasuoni viene somministrata può essere ridotta, da 10 minuti a cinque. Non ci sono stati problemi registrati causati dalla terapia ad ultrasuoni nelle donne in gravidanza. Tuttavia, la sonda ecografica deve mai essere utilizzata nel feto o in prossimità dell’utero. Utilizzare solo la terapia ad ultrasuoni di tanto in tanto durante la gravidanza e solo quando è necessario.

Indossare la cintura di sicurezza se sei incinta è un beneficio, un intralcio o un rischio per il tuo bambino? Ecco alcune informazioni e consigli sull’utilizzo della cintura di sicurezza in gravidanza durante i viaggi in automobile. In gravidanza il corretto utilizzo della cintura di sicurezza non presenta rischi e risulta efficace nel ridurre le conseguenze di un incidente, sia per te che per il tuo bambino. Esistono, infatti, studi che sostengono che se non si utilizzano le cinture di sicurezza, il rischio è aumentato! Molte donne incinte chiedono al ginecologo un certificato di esenzione che le autorizzi a non utilizzare la cintura di sicurezza in automobile. La normativa vigente, infatti, prevede l’esenzione dall’obbligo di indossare la cintura per le donne incinte sulla base di certificazione rilasciata dal ginecologo curante che comprovi condizioni di rischio particolari conseguenti all’uso delle cinture di sicurezza (Legge 4 Agosto 1989, n. Come indossare la cintura di sicurezza? Il mio consiglio, perciò, è di utilizzare la cintura di sicurezza. Non dimenticare però di parlarne con il tuo ginecologo. Lui sicuramente ti fornirà indicazioni più specifiche per il tuo caso! Indossi la cintura di sicurezza in auto? Pensi sia particolarmente fastidiosa? Raccontami la tua esperienza qui sotto, nei commenti.

Alimentazione e gravidanza Durante la gravidanza l’organismo deve far fronte non solo ai fabbisogni nutritivi della mamma ma anche alla regolare crescita del feto. Una corretta alimentazione quindi costituisce uno degli aspetti di maggior rilievo per vivere al meglio questo momento. Lo scopo di questo opuscolo è quello di fornire semplici norme di condotta alimentare al fine di evitare preoccupazioni infondate e vivere al meglio l’aspetto nutrizionale in gravidanza senza ricorrere a rinunce eccessive ed inutili. La gravidanza è un momento di grande importanza per la famiglia e deve essere vissuta con il massimo della serenità. Si tratta però di una fase molto particolare per l’organismo. Nella donna in stato di gravidanza si verificano infatti una serie di cambiamenti ormonali che provocano effetti anche sul sistema immunitario, aumentando la sensibilità, e riducendo quindi la capacità di resistenza alle malattie infettive (anche di 20 volte!). Adottare quindi una alimentazione corretta e sicura è di fondamentale importanza! Se la gestante si sente bene e l’attesa procede in modo fisiologico, viaggiare in gravidanza non presenta controindicazioni e rischi particolari. Anzi, può essere un’esperienza piacevole e rilassante per i futuri genitori, a patto che si usi il massimo buon senso e si seguano le eventuali raccomandazioni del proprio ginecologo o dell’ostetrica. Il rischio di aborto spontaneo è più basso che nel primo trimestre e la probabilità di un parto prematuro è scarsa. In questa fase della gestazione, inoltre, la maggior parte delle future mamme ha superato la fase più difficile dal punto di vista delle nausee e della sonnolenza, recuperando energia e appetito. La pancia ha ancora dimensioni più o meno contenute, e non grava eccessivamente su schiena e caviglie. Se si sceglie l’auto per viaggiare in gravidanza, è importante allacciare le cinture di sicurezza, che, se usate correttamente, non rappresentano un pericolo per il nascituro. L’articolo 172 del Codice della Strada prevede infatti, per le future mamme, l’esonero dall’uso delle cinture di sicurezza solo “in condizioni di rischio particolari”, che devono essere certificate dal ginecologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *