Mese: maggio 2018

Lo psicoterapeuta e i disturbi psicologici più frequenti

I disturbi psicologici sono all’ ordine del giorno. Noi tutti conosciamo qualcuno che ha sofferto, non importa quanto leggero. O anche noi potremmo essere stati quelli che hanno sofferto o soffrono di psicopatologie oppure che ci rivolgiamo a uno psicoterapeuta Torino.Viviamo in tempi difficili, anche se ciò non significa che gli altri tempi siano stati facili. Ieri l’ autoritarismo dei poteri, le epidemie o l’ intolleranza religiosa hanno reso difficile vivere nel mondo. Oggi ci troviamo in un ambiente molto più democratico e con maggiori strutture per affrontare la vita quotidiana.

Al contrario, siamo ora esposti a nuove e innumerevoli difficoltà derivanti principalmente dal ritmo di funzionamento del mondo, dal sovraccarico di stimoli esterni e dal sovraffollamento delle città. Tutto questo impone molte sfide alla mente, e non siamo sempre in grado di superare con successo queste realtà.
“Il dolore mentale è meno drammatico del dolore fisico, ma è più comune e anche più difficile da sopportare”.
C. S. Lewis-

Mai prima d’ ora siamo stati così esposti ai disturbi della mente e delle emozioni come siamo ora. La malattia mentale è aumentata significativamente negli ultimi anni e non vi sono segni di arresto del suo aumento.

I disturbi psicologici sono molti e vari. Ma, secondo diversi studi, questi sono i disturbi psicologici con la più alta incidenza degli ultimi anni.

Disturbi dell’umore

Sono definiti come l’ insieme di emozioni sostenute che definiscono l’ atteggiamento nei confronti della vita. Sono come il colore con cui dipingiamo situazioni. E oggi ci sono molte persone nel mondo che hanno scelto il grigio.

La depressione è il disordine più diagnosticato nel mondo e la seconda causa principale di assenteismo sul lavoro in tutto il mondo. Può causare non solo sintomi psicologici ma anche fisici, e può addirittura diventare cronica.

Così, i casi di “depressione maggiore” sono sempre più ricorrenti, uno stato d’ animo in cui la tristezza non si ritira, e c’ è una costante sensazione di stanchezza, difficoltà di concentrazione e disturbi che cadono addormentato o mantenere riposante sonno. Un problema serio che riguarda tutti gli aspetti della vita quotidiana.
Disturbi della personalità

La personalità comprende tutti quei tratti che sono specifici di ogni individuo e che definiscono il suo comportamento sul piano sociale. Negli ultimi tempi si è registrato un aumento significativo dei problemi in questo settore.

È aumentato il numero di personalità antisociali. Sono persone che non seguono le regole, che non hanno alcun rispetto per gli altri e non provano alcun rimorso. In caso contrario, sarebbe molto difficile cercare di spiegare alcuni fenomeni come gli abusi, per esempio.

Sono aumentati anche i casi di “personalità borderline”, caratterizzati da impulsività, instabilità, difficoltà di gestione della rabbia e forte paura dell’ abbandono. Questo disordine sarebbe alla base della forte crisi della coppia che vive oggi in alcune relazioni.

Disturbi alimentari

Il cibo è diventato una questione problematica per il mondo contemporaneo. Piuttosto che un disagio associato al culto della bellezza o all’ invasione della società dei consumi, i problemi alimentari esprimono importanti contraddizioni nel legame che è stato costruito con la madre.

In generale, questi tipi di disturbi psicologici riflettono un modo di ribellarsi contro l’ eccessivo controllo, l’ abbandono o la mancanza di amore. Problemi come l’ anoressia e la bulimia, i due disturbi alimentari più comuni, sono più comuni nelle donne.

Disturbi psicologici dell’ ansia

L’ ansia è una risposta naturale agli stimoli stressanti, ma può diventare un disturbo molto grave. In questa categoria sono raggruppati insieme vari problemi che hanno in comune la presenza di una profonda angoscia, che non cede in modo naturale e che riesce ad ostacolare il normale sviluppo della vita di una persona.

 

L’ ansia si manifesta in molti modi: come ossessioni su cui non si ha alcun controllo; come accessi di orrore e impotenza in situazioni che non sono minacciose da sole; come sensazioni fisiche in cui si sperimenta un vuoto insopportabile; o come fobie ad oggetti irrilevanti o assurdi. Possono persino verificarsi attacchi di panico.
“Emozioni inespresse non muoiono mai. Sono sepolti vivi ed escono più tardi in modo peggiore”.
Sigmund Freud.

Tutti questi problemi hanno aumentato la loro prevalenza e sono in aumento. La situazione è preoccupante, soprattutto considerando che la maggior parte di essi rimane senza cure specialistiche e che quelli indicati sono solo una parte dei disturbi psicologici che possono verificarsi.

Le offerte sui divani in pelle

divaniParlando di divani in pelle offerte, non è possibile non citare Ikea, è leader degli arredi a sofà ikea prezzo contenuto. Non c’è bisogno di distinguere tra moderni divani in pelle o similpelle se stiamo valutando Ikea. Nell’attenta ricerca di un divano per il nostro salotto ci potremmo perdere tra le centinaia di proposte in mercato. Perciò è necessario valutare i modelli che c’interessano marchio per marchio. Parlando di divani in pelle offerte, possiamo certamente dire che tra le aziende made in Italy di maggior successo c’è sicuramente Poltrone&Sofà. Come già accennato sopra, parlando di divani in pelle offerte, Chateau d’Ax presenta prodotti secondo la tradizione artigianale italiana, con cura dei dettagli e qualità dei materiali. In un articolo che parla di divani in pelle offerte, non è possibile non citare i modelli economici. Il mercato contemporaneo è molto vario e offre centinaia di soluzioni diverse. Acquistare un divano in pelle costa mediamente qualcosa in più rispetto all’acquisto di un divano in tessuto. Tuttavia è possibile acquistare un rivestimento in ecopelle o approfittare delle tante promozioni del mercato.

divani

Infatti – con il passare degli anni – il divano perde la sua lucentezza, ingiallendosi inesorabilmente. Per fortuna c’è una soluzione. Inumidisci un panno pulito, strizzandolo bene, in una bacinella con dell’acqua calda. Spruzzaci sopra un detergente per smacchiare e passalo energicamente sul divano fino a quando il giallognolo della pelle scomparirà. Prendi un altro panno bagnato di sola acqua e inizia a “sciacquare”. Alla fine la pelle del tuo divano passerà da un triste e usurato giallognolo a un lucente bianco. Nei divani di pelle scuri, neri o colorati masoprattutto rossi, la polvere è particolarmente evidente. Come pulire il divano in pelle rosso è una domanda che assilla chiunque ne abbia uno. E’ necessario passare con particolare attenzione l’aspirapolvere. Estrema cura va posta, in particolare, nell’evitare di stressare le cuciture. Passa un panno umido e – in seguito – una pezzetta immersa in acqua e detersivo. Il detersivo in questo caso deve essere scelto fra quelli dedicati appositamente ai divani in pelle colorata. La rifinizione può essere applicata su pelli pieno fiore (nelle quali si può vedere la superficie naturale del pellame) o su pelli smerigliate. Le pelli smerigliate si ottengono tramite la carteggiatura di pelli pieno fiore con una macchina apposita. Vengono usati diversi tipi di carta vetrata a seconda del bisogno: ad esempio grana 180 per pelli di bassa qualità, 600 per pelli più belle. Questa operazione si effettua su pelli con molti difetti al fine di eliminarli, pertanto le pelli smerigliate hanno un valore inferiore. Per migliorare la qualità delle pelli, viene spesso applicato uno stucco. Questo stucco, chiamato Mender, si applica a spatola per coprire i difetti che lasciano un segno profondo sulle pelli. Quando sono asciutte, le pelli vengono poi smerigliate e rifinite. Questa è la procedura normalmente utilizzata nelle concerie. Noi utilizzeremo lo stesso sistema per rinnovare la rifinizione delle pelli. LEGGERMENTE SMERIGLIATO (SFIORATO): pelli smerigliate con carta fine. Il fiore in superficie è ancora parzialmente visibile. SMERIGLIATO: pelli smerigliate in modo tale che il fiore non sia più visibile.

divano

Ci sono due grandi verità sui divani in pelle: sono tanto belli e sono altrettanto facili da sporcare. È bene quindi avere sempre a portata di mano una guida che spieghi come pulire il divano in pelle da ogni tipo di macchia. Qui di seguito troverai dei suggerimenti senz’altro utili. In generale, per pulire un divano in pelle chiara devi utilizzare un panno morbido. Se lo sporco è secco e si tratta di briciole, polvere o simili, puoi passarci delicatamente l’aspirapolvere. Delicatamente però, senza strofinare, altrimenti potrestigraffiare la superficie. Ci sono diversi divani in pelle e, quindi, diversi sono i metodi di pulizia. Proviamo a vederne alcuni. Nonostante ogni divano in pelle sia un caso a sé stante, si possono trovare alcuni consigli generali su come pulirlo. Innanzitutto, è consigliabile eseguire una pulizia completa e accurata del divano almeno due volte l’anno. In questo modo non perderà la sua lucentezza. Prima di usare il prodotto specifico sull’intera superficie del divano, va testata una piccola porzione, possibilmente poco in vista. In questo modo, ti puoi assicurare che non danneggerà la pelle.

  • Audio CD
  • 07/07/2014 Poltrone alzapersona
  • Pulizia sedili in pelle e trattamento per ammorbidire
  • 10 divani letto per il living

Ricordate che il divano in pelle offre un aspetto un po’ vintage alla stanza in cui viene inserito, sceglietelo quindi solo se non stona in modo eccessivo con il resto dell’arredamento che avete scelto. L’arredamento della vostra taverna è stato realizzato sullo stile delle vecchie case di montagna? Non vi resta allora che scegliere un divano con struttura in legno a vista accompagnato poi da morbidi cuscini. I cuscini devono essere rivestiti in cotone, scegliete un colore neutro oppure una fantasia a quadretti che sia però davvero molto delicata. Ricordate che potrebbe esservi utile un divano letto nella vostra taverna. Un divano letto a due posti si trasforma in un letto piuttosto piccolo, è vero, ma si tratta comunque di un’ottima soluzione per ospitare un amico o un parente in caso di bisogno. Considerando che la taverna potrebbe essere piuttosto umida vi consigliamo di posizionare le lenzuola nel divano letto solo al momento del bisogno, rimanendo chiuse infatti nel divano per troppo tempo potrebbero alla fine arrivare a rovinarsi. In alternativa al divano letto potete scegliere un divano con spazio contenitivo all’interno, in questo modo avete uno spazio in più per tenere sempre a portata di mano tutto ciò di cui avete bisogno mantenendo la taverna in estremo ordine.